22 marzo 2016

Web Marketing: perchè devi conoscere il tuo cliente

di J.M.

Ebbene sì, il 1 comandamento dello web marketing recita  “conosci il cliente tuo come te stesso”

Che tu sia il mega direttore marketing di Coca Cola USA o il proprietario della ferramenta di quartiere, il primo e più importante comandamento a cui tener fede per fare bene il tuo lavoro è senz’ombra di dubbio “Conosci il cliente tuo come te stesso”. Lo sa bene Mr Muhtar Kent Ceo di Coca Cola quando conta gli zeri investiti in ricerche di mercato, non sempre lo sa il Signor Ferruccio Viti del Paradiso della Brugola quando deve fare i conti con il Brico Io dietro l’angolo e il Leroy Merlin appena aperto.Ci sono almeno tre motivi caro il mio Signor Viti per investire tempo, e anche qualche denaro, nella conoscenza del tuo cliente tipo.

web marketing
● Per vendere meglio

Tu non vendi un prodotto ma la soddisfazione di un bisogno. Il bisogno è strettamente connesso a chi lo prova, c onoscere preferenze,
desideri e aspettative del portatore di quel bisogno ti aiuta ad offrire un servizio migliore, a cucire un prodotto su misura, in sostanza, a vendere meglio. Per esempio, molto banalmente, sapere che il tuo cliente tipo apprezza disquisire a fondo su tasselli occhiolo chiuso e tasselli gancio corto potrebbe convincerti a completare il servizio installando in negozio una macchina del caffè da offrire durante
la conversazione e facendo della consulenza e dell’accoglienza un punto di forza della tua attività.
● Per conoscerti meglio

Questo vale soprattutto se sei all’inizio della tua impresa. Se devi costruire la tua identità imprenditoriale sapere chi è il tuo cliente ideale,
quali sono i suoi valori, gli interessi, le sue passioni, t i aiuterà a scegliere un nome, una grafica, un logo e a b uttare giù il tuo business plan in maniera più consapevole .

Contattaci e studieremo insieme il piano migliore per la tua attività!

● Per comunicare meglio e magari, perché no, trasformare i tuoi clienti in veri e propri fan disposti a snobbare la promozione di primavera di Leroy Merlin e parcheggiare in doppia fila pur di acquistare una brugola
nel tuo negozio! Che tono di voce usare? Quali strumenti di comunicazione? A che ore postare un nuovo satus su facebook? In che giorno della settimana inviare la mia newsletter mensile? Su quali argomenti fare leva? Quali contenuti sviluppare? Quali storie raccontare? Quali emozioni condividere? Rispondere a queste domande ti permette di impostare la tua strategia comunicativa in maniera efficace e quindi parlare alle
persone giuste nel modo e nei tempi giusti.

Sì conoscere il tuo cliente come te stesso significa darsi da fare, mettersi nei panni dell’altro, ascoltare attentamente e rispondere di conseguenza, cercando di farlo in maniera originale ed esclusiva.

La buona notizia è che oggi, grazie alla rete è possibile conoscere e ascoltare il proprio cliente in maniera più immediata e senza necessariamente investire tutti gli zeri di Coca Cola.
Un sito web, un blog, una piattaforma di invio email e in particolare i social network non sono solo vetrine in cui comunicare se stessi e il proprio prodotto, ma veri e propri strumenti di ascolto e analisi del mercato di riferimento, ci dicono molto non solo in termini sociodemografici, ma anche in termini di interessi, abitudini, bisogni e desideri. Google Analytics, gli Insights di Facebook e di Twitter, le statistiche di Mail Chimp, questi sono solo alcuni degli strumenti disponibili in rete, di facile consultazione e a costo zero o quasi.

Se ti ho convinto non potrai fare a meno di profilare e caratterizzare il più possibile il destinatario della tua offerta, nè perderti i prossimi articoli di approfondimento sugli strumenti di analisi e ascolto che la rete ci mette a disposizione… e se proprio non ce la fai ad aspettare, contattaci e studieremo insieme il piano migliore per la tua attività!

 

Se ti piacciono i nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter premendo QUI !!

Ti piace questo post?

Altre storie

Communication concept

Evento Confcommercio Maggio 2018 – Diario di bordo

Lunedì 21 scorso si è tenuta la prima giornata di formazione gratuita dedicata da Turbo ai soci di Confcommercio Livorno. Il team di Turbo era al completo: nella fattispecie Filippo Banti, Matteo Mannucci, Leonardo Vannucci e l’Avv. Giampaolo Benedetti hanno coinvolto l’auditorio con oltre due ore e mezza di interventi sul...

e-commerce

Un e-commerce per domarli…

Mi chiamo Filippo Banti, sono un imprenditore ed un esperto di finanza; insieme ad altri professionisti sono l’ideatore del progetto Turbo, l’acceleratore di impresa recentemente divenuto partner strategico di Confcommercio, e mirato a sviluppare le aziende locali coi propri servizi informatici, finanziari e legali. In questo articolo Vi racconto...

increase productivity

Aumentare la produttività: 5 consigli utili

Le 5 cose da fare il Venerdì pomeriggio per accelerare il tuo business il Lunedì mattina ed aumentare la produttività   E’ venerdì pomeriggio…man mano che le lancette si avvicinano ticchettando all’orario di uscita, la mente dei vari impiegati finisce per vagare sempre più migrando dai monitor delle scrivanie...

Newsletter

Privacy: Acconsento al trattamento dei dati personali

La parola del momento